Quarant’anni fa la scelta del Guidone del CVR

Il guidone del Circolo Velico è la croce di San Giorgio, protettore della Città di Reggio.

La croce rossa o amaranto in campo bianco è, anche, la bandiera dell’Inghilterra, ed è presente nei guidoni della città di Milano, Genova e Bologna.

La raffigurazione di San Giorgio, unico Santo rappresentato a cavallo e in arme, che uccide il drago è la rappresentazione simbolica della lotta del bene contro il male.

Numerosi Ordini cavallereschi, oggi, portano il suo nome e numerose sono le città italiane e straniere che lo hanno come santo protettore.

A Reggio il culto di San Giorgio risale agli inizi dell’XI° Secolo ed è legato all’episodio che portò Reggio a infliggere una sconfitta ai Saraceni.

Nella Chiesa di San Giorgio al Corso, mons. Nuccio Santoro, custodiva una serie di immagini del Santo raccolte nei vari Paesi del mondo.

Recentemente in un Tour nel Sud della Tunisia a Tozeur, una città che sorge in una oasi di montagna ai margini del Sahara, di origini e cultura berbera, con una antica tradizione cristiana fino al XIII secolo e che dopo una forte resistenza fu resa musulmana e araba, ho trovato in un mercatino una immagine del nostro Santo, dipinto su una lastra di vetro con una cornice rudimentale in legno che qui vi mostro:

 

Anche qui, potete ammirare i segni caratteristici del disegno berbero del Santo a cavallo che uccide il drago, i colori sono quelli caratteristici della Tunisia, con un contrasto tra la sella rossa e il pantalone del Santo di colore bianco. E’ straordinario averlo trovato in un mercatino delle “pulci” in una località resa da centinaia di anni araba e musulmana dove i segni della cristianità, oggi, sono inesistenti.

Per Circolo Velico Reggio Soci 0 Commenti

0 Commenti